Ciao! Non hai effettuato l'accesso.

#1 20/03/2014 18:03:57

Seven
S&D
Registrato: 19/03/2008
Messaggi: 2'022

Alice e GameZoo

Finalmente ho capito come mai chi ha Alice pinga di merda e lagga da schifo su GameZoo.

Fino a non tanti anni fa la prassi tra operatori di rete era di collegarsi tutti quanti a dei particolari datacenter chiamati internet exchange. Un esempio è il MIX, un altro il TOPIX. I server gamezoo sono al TOPIX. Migliorando le connessioni tra i vari internet exchange si migliorava la qualità della rete. Per poter sostenere i costi gli ISP pagavano per potersi collegare all'internet exchange.

Telecom ha deciso, forte del fatto che è l'ex monopolista e detiene ancora la maggioranza degli utenti, di staccare le connessioni verso gli internet exchange, perché queste (in onore della net-neutrality) finiscono per privilegiare la concorrenza che offre connessioni migliori (e non ci vuole nemmeno tanto). Anche se gli utenti cittadini migrassero in massa su altri ISP, la Telecom avrebbe comunque tutti quelli abitanti nei comuni che soffrono del digital divide (e la Telecom si guarda bene dal collegarli decentemente, altrimenti migrano pure loro).

Telecom quindi ha deciso che soltanto gli operatori di rete di uguali o superiori dimensioni possano collegarsi alle sue dorsali (su tutte il seabone che collega il Sud al Nord). Ovviamente in Italia non c'è nessuno delle stesse dimensioni! Gli internet exchange quindi sono stati brutalmente tagliati fuori, perché non in grado di pagare per collegarsi alla Telecom (normalmente avviene il contrario...)

Risultato: tutte le imprese italiane che non sono clienti Telecom sono più difficilmente raggiungibili dalla maggior parte degli italiani. Questo vale anche per Gamezoo: qualsiasi cliente Telecom riesce ad arrivare a Milano usando il seabone, ma per collegarsi poi a Torino la Telecom lo instrada su un'altra rete, Level3, europea. E si fa un delizioso giretto a Londra prima di poter arrivare a Torino, ai server GameZoo.

In ultima analisi: la Telecom ha buttato l'infrastruttura di rete italiana nel cesso, e con la net-neutrality ci si è bellamente pulita il culo. Un'impresa di gaming qualsiasi in Italia non ha più ragione d'esistere, perché i clienti Telecom soffrono cronicamente di sbalzi di ping da 30 a 500 e packet loss. Ovviamente il collegamento con Level3 è un collo di bottiglia pauroso (che interesse ha Telecom a mantenere un collegamento di buon livello con un concorrente?).

Vengono privilegiati quelli in grado di pagare, ovvero i soliti noti: google, facebook, youtube, amazon... che da tempo vorrebbero accordi con gli ISP per scavalcare la net-neutrality e offrire servizi a banda larghissima con traffico prioritario rispetto al resto del mondo.

Una luce in fondo al tunnel c'è: l'unione europea sta indagando 'colleghi' di Telecom, come Deutsche Telekom, che hanno da tempo applicato pratiche anticoncorrenziali del genere. Mi auguro che si becchino una multa così pesante da far ridere quella che si è presa al tempo la Micro$hit.

Nel frattempo cosa vi raccomando? Se potete e arriva in ULL, di passare a Fastweb fibra/adsl e chiedere che ve la mettano in fastpath sul loro facebook. Io l'ho fatto e sui server Gamezoo sono passato da ping 25ms a 10ms. Adesso sto cercando di fare un server dove gli utenti Telecom siano tagliati fuori dal firewall, in maniera che non ci sia più nessuno a laggare sul gameserver e rovinare il gioco agli altri.

Se vi tenete Telecom, sappiate che non state facendo un favore allo sviluppo dell'infrastruttura in Italia.

Se volete altre info, trovate dei link qui:
http://sevencapitalsins.wordpress.com/2014/03/19/sei-collegato-con-alice-pessima-idea
http://www.hostingtalk.it/internet-exchange-point-cosa-sono-e-come-funzionano_-c0000069z
http://www.tomshw.it/cont/news/telecom-fa-pagare-le-interconnessioni-provider-in-rivolta/47892/1.html

Ciao, e vaffanculo alla Telecom!


Punirne cento per educarne uno.

Non in linea

Piè di pagina

Powered by FluxBB